RECENT ARTICLES:
Home » Armi » Missile aria-aria – Il ruhrstahl X-4
Ruhrsthal x-4

Missile aria-aria – Il ruhrstahl X-4

Il Ruhrstahl x-4 era un missile aria-aria (AAM) tedesco, sviluppato dalla Ruhstahl e utilizzato dalla Luftwaffe durante la seconda guerra mondiale.

È stato il primo missile aria-aria della storia, nato nel 1942 dall’interesse del Ministero dell’aria nazista (Reichsluftfahrtministerian o RLM) di creare un missile guidato, visti i continui attacchi da parte dell’USAAF. La BMW si mise subito a lavoro per creare un endoreattore a propellente liquido da montare sul missile, in altre parole, un motore a reazione molto piccolo e resistente a tutte le condizioni critiche, nacque così il BMW 109-548. I lavori sul missile ebbero inizio nel giugno del ’43 con il dottor Max Kramer alla Ruhrstahl. L’idea era di creare un missile con due importanti caratteristiche: la prima riguardava il range o gittata, che doveva essere molto elevato per garantire una sicurezza dai contro attacchi dei nemici; questo tipo di caratteristica è usata nelle passion Standoff, che prendono questo nome appunto dalle parole Standing Off, ovvero stare fuori dalla portata del nemico. La seconda caratteristica si basava sulla precisione, il missile doveva essere estremamente preciso per garantire degli ottimi risultati ad ogni azione.
Il Ruhrstahl X-4 soddisfò queste e molte altre caratteristiche importanti, l’endoreattore della BMW gli permetteva di raggiungere una velocità di circa 1150 km/h, quasi la velocità del suono, che riusciva a mantenere fino a 4 km di distanza.

x4-1

Il razzo bruciava un propellente ipergolico di S-Stoff, che si ottieneFuelTank solo quando l’accensione avviene spontaneamente nel momento in cui il combustibile e il comburente vengono a contatto.Questa miscela dava al momento dell’accensione una spinta di 140 kg che poi calava di 30 kg dopo 17 secondi dall’avvio. Il propellente non poteva essere incamerato con una pompa in quanto non c’era lo spazio necessario per essa, questo veniva forzato all’interno di un motore a pistoni tramite lunghi tubi, che venivano arrotolati per farli adattare meglio all’interno del motore. Il propellente S-Stoff però creava dei problemi di maneggiamento in quanto era estremamente corrosivo e pericoloso, infatti si pianificò di cambiare il tipo di propellente da liquido a solido il prima possibile.

 Il Ruhrstahl X-4 era un missile di tipo filo guidato, aveva due cavi che erano immagazzinati nelle alette di compensato laterali, questi servivano al sistema di puntamento dell’aereo per correggere la traiettoria del missile una volta che questo veniva fatto partire verso un bersaglio. Il sistema filo guidato è stato prodotto in Germania ed è stato utilizzato per le prime volte su questo razzo.

Dalla fine del ’43 alla metà del ’44 vennero prodotti 225 prototipi con un endoreattore a propellente solido, alla metà del ’44 venne finalmente completato l’endoreattore a propellente liquido della BMW che fu subito montato sulle prime versioni. Il primo lancio del prototipo V69, venne seguito da tiri con Ju88G e Ju-388,  mentre centinaia di missili uscirono dalle linee di produzione entro la fine del ’45. A causa dei bombardamenti sulla fabbrica della BMW di Stargard vennero distrutti tutti gli endoreattori da montare sui missili, ma a quel punto era troppo tardi per ricostruirli da capo, così venne abbandonato il progetto del Ruhrsthal X-4.

About Gianluca Barbagallo

Appassionato di tecnologia fin da piccolo, redattore con esperienza alle spalle e pronto a dare sempre il giusto consiglio, in maniera obiettiva e tecnica. Curerò insieme ai colleghi, la parte Tecnologia e Movies.