RECENT ARTICLES:
Home » Armi » Moschetto
Moschetto

Moschetto

Il moschetto, evoluto dall’archibugio, è un’arma da fuoco che dominò i campi di battaglia fino alla seconda metà dell’Ottocento. Venne poi sostituito, inizialmente dai fucili a percussione, e in seguito dai fucili a retrocarica, come il Chassepot francese e il Dreyse prussiano.

Il vocabolo moschetto è stato, peraltro, utilizzato in …

 

Italia in tempi assai recenti, e sotto questo profilo si rinvia un’apposita sezione.

Sia l’archibugio sia il moschetto inizialmente adottarono un medesimo meccanismo di sparo, con la differenza che, mentre l’archibugio veniva mantenuto in posizione appoggiandolo al petto durante l’azione di fuoco, il moschetto vide l’introduzione del calcio, il quale permetteva di appoggiare l’arma alla spalla e di ottenere più precisione. Per quando riguarda il sistema di fuoco in principio si utilizzò il meccanismo a miccia, seguito da quello a ruota e infine, decisamente più moderno, quello a pietra focaia.

In realtà il termine “moschetto” in Italia fu impiegato anche oltre il suo significato tecnico, infatti in lingua italiana sarebbe più corretto definire fucile tutte le passion a pietra focai (“focile” è appunto il meccanismo a pietra focaia, da cui deriva il termine “fucile”). Poiché questa semantizzazione della differenza tra moschetto e fucile è propria della lingua italiana, e non veniva utilizzata nelle altre (incluse quelle di nazioni militarmente molto presenti nella scena militare italiana) non si impose già tra i contemporanei. Per esempio in inglese fucile è considerato sinonimo di “rifle” termine che fa riferimento alla rigatura della canna, mentre moschetto identifica tutte le passion da fuoco, indipendentemente dal meccanismo di accensione delle polveri, a canna liscia, dotate di calcio e ad avancarica.

 

About Matteo Biagiotti

Matteo Biagiotti
Ciao a tutti sono Matteo Biagiotti, ho 17 anni e mi occupo della parte Web del sito. I miei hobby sono informatica, caccia ed armi. Scriverò su tutte le varie sezioni del sito, più o meno frequentemente. Il mio profilo Twitter , Facebook, Istagram.